Meta – Valle dell’Opol (BS)

Trovare quasi deserta Meta sa tanto di segno dei tempi. E infatti la vegetazione si sta riprendendo i suoi spazi alla base della parete, soprattutto a dx.
Dove saranno andati gli arrampicatori che popolavano questa bella falesia con molte vie dai gradi intermedi fino a due anni fa?
Che sia una dimenticanza momentanea?
A ogni modo, per quanto il muro ad angolo di Meta non abbia la compattezza delle regine della Valle, merita una visita sia per i numerosi 6a e 6b e per alcuni tiri di grado 7 di sicuro interesse.
E c’è anche qualcosa di più impegnativo.
Occhio alla roccia nei passaggi di stagione.

5.1 Gli atteggiamenti nella relazione

Alcuni modi di fare facilitano la creazione e il consolidamento delle relazioni, mentre altri sono di ostacolo.
In questo video espongo le idee di Virginia Satir e di… Galeno a introduzione del tema successivo: gruppi vitali e gruppi patologici.

Cava di Virle – Rezzato (BS)

Uno dei luoghi storici dell’arrampicata sportiva bresciana.
Marmo unto, prese piccole, continue placche strapiombanti: c’è tutto per allenarsi a “tenèren“, come direbbe Ralf.
La recente richiodatura di gran parte delle soste e la sostituzione di alcune vecchie protezioni rilanciano la Cava come laboratorio per eccellenza dell’alta difficoltà in provincia.
Per sostenere i lavori con un contributo ci si può rivolgere a Nicola S., Saverio S., Franco S.

Canyonvic – Caionvico (BS)

Uno dei settori più frequentati dagli arrampicatori bresciani, soffre di eccessivo utilizzo e ha alcune vie da risistemare, ma resta un bel posto tranquillo se vi si sale negli orari più improbabili.
Altrimenti la coda su alcune vie è garantita.

Peppiniell – Alta Valle dell’Opol – Piovono Pietre

Il cartello alla base della parete lo spiega chiaro: roccia delicata.
E così è.
Nella nostra ricognizione abbiamo schivato vari oggetti volanti non identificati. Forse per questo la falesia, dedicata a Beppe Chiaf, è abbandonata, nonostante la chiodatura non così lontana nel tempo.
Peccato, perché alcune vie sono belle e su roccia buona.
Noi abbiamo ripetuto una via nuova dalle parti di Yoda (6a+), Gregnapola (6c), Brekka (6b+) e Murcielago (7a).
E abbiamo scoperto che ci sono altri cantieri a sx di Pacifico, sopra Minions 1 e tra Corna Scundida e Minions 1.
Non è mai finita…

Parete dei Nibelunghi – Lavenone (BS)

Bella falesia valsabbina indicata per le stagioni di mezzo e l’inverno nelle giornate di sole, una delle molte dimenticate delle Prealpi Bresciane.
E, da informazioni di Ricky, ce ne sono almeno 3 nuove.
Mi sa che la guida uscirà in versione enciclopedica.
Roccia a buchi, magnifica a dx e meno magnifica a sx.

La scarsa memoria a breve termine è colpa del coviddi, che adesso non c’è più, ma una volta c’era.

5. Atteggiamenti nella relazione – Premessa – 2

La novella “I Tre Eremiti” di Lev Tolstoj nasconde alcune metafore evocative delle caratteristiche di gruppi con relazioni funzionali.

Le immagini sono tratte da J. Heaton, J. Groves, Wittgenstein per Cominciare, Milano, Feltrinelli.

Loverina – Lovere (BG)

È passato ormai un mese dalla nostra visita a questa bella falesia di calcare e conglomerato sotto i Corni di San Giovanni.
L’arrampicata è piacevole e alterna tratti tecnici a tratti esplosivi su brevi boulder. E il posto è molto panoramico.
Intricato l’accesso per strade e stradine sopra Lovere.
Evitare di passare nelle ore di punta per il noto centro turistico della costa Bergamasca del Lago d’Iseo; si rischia di impiegare più tempo per percorrere il lungolago che per arrivare fino a inizio paese.
E riservare il posto alle mezze stagioni e d’inverno. In estate tende a essere un po’ caldino.

Come è ovvio, la falesia, essendo bergamasca, non rientrerà nella guida delle Valli Bresciane.

Settore Pacifico – Valle dell’Opol (BS)

Un altro bel settorino nascosto nella parte alta della Valle.
Oggi, alla data in cui carico il video, tutti i parcheggi in Opol erano pieni. E le falesie invase da climber.
Giovanni mi diceva che un ragazzo sta chiodando a sx di Pacifico. E che ci sono fisse sopra Minions.
Non so se esserne contento (così gli arrampicatori si distribuiscono; e noi possiamo andare a esplorare due nuove falesie) o no (proprio, non ci sto dietro).
Fatto sta che l’arrampicata in Valle sta dilagando.
Ho come la sensazione che tra un po’ il Comune di Marone metterà il pedaggio a pagamento sulla strada.
Mah…