Neve d’Autunno

Chiedo gentilmente a Sandro di ospitare un mio articolo sulla via che abbiamo salito insieme il 26 ottobre: Neve d’Autunno, parete San Paolo, Arco.
Tanto vedo che lui ancora non ha scritto nulla a riguardo; del resto nemmeno io in queste settimane ho avuto tempo di sedermi al pc e scrivere.
Una volta lo facevo sempre. Il lunedì mattina era dedicato a raccogliere foto e idee, e scrivere l’articolo per il mio blog, che ora giace nel dimenticatoio del web, da qualche parte, in un angolino. Leggi tutto “Neve d’Autunno”

Il Profondo Rispetto dell’Indria (reloaded) + Via delle Cariti

Ennesimo esperimento, riuscito a metà, nel tentativo di realizzare videorecensioni delle salite.

Purtroppo vedere il mio faccione descrivere i tiri mentre faccio cose strane (sto solo recuperando il secondo, eh?) non è molto funzionale.

E riprendere buone immagini quando si arrampica in due è davvero difficile. Leggi tutto “Il Profondo Rispetto dell’Indria (reloaded) + Via delle Cariti”

Via Settantesimo

Ricevo da Gianluca Forti e pubblico.

VIA DEL SETTANTESIMO
Cabas, Masera – VI+ e Ao o VII+ (ca 150 m)

La guida di Filippi  consiglia di portare solo rinvii. Meglio avere con sé una serie completa di friend. Noi abbiamo percorso la via in meno di 2 ore; ma non consiglierei la via a alpinisti alle prime esperienze. La roccia da valutare, le protezioni vecchie e usurate, i ristabilimenti su boschetti con foglie non permettono di essere sempre in comfort zone. Un tiro (L4) è eccezionale,con roccia porosa e tacchette perfette.

La via soffre di abbandono. Qualche volenteroso potrebbe munirsi di cordoni e cambiare i vecchi. Può essere una via da ripetere in inverno per non perdere l’allenamento all’aria tra la protezioni. Leggi tutto “Via Settantesimo”

Simpatiche Canaglie


Simpatiche Canaglie – L5 – Tronchetti secolari

1. Cambiamento climatico – I tempi

Per esigenze di editing sono costretto ad anticipare le parti di post non dedicate all’arrampicata lasciando a fine testo commenti e indicazioni sulle vie ripetute.

Quindi, se non vi interessa, saltate al punto (2).

Leggi tutto “Simpatiche Canaglie”

Cambiamento climatico – Gli scenari

Platani
a
pecorelle

1. Il maratone di Eva

Domenica Eva correva la sua prima maratona a Ravenna, tornandosene a casa con un ottimo 3:11′:30” che le è valso l’ottavo posto assoluto, il quinto italiano e il primo di categoria.


Con Eva, prima della partenza

Chi lo desidera, può leggere il suo racconto qui: www.runningforum.it Leggi tutto “Cambiamento climatico – Gli scenari”

Libertà come me la immagino

LIBERTÀ COME ME LA IMMAGINO
Schnitzer, Breitenberg, Holzer, Huber – VII+/VIII- e A0 o XI- (205 m)

Via carina, abbastanza continua nelle difficoltà. Il quarto tiro purtroppo spezza la salita; se si vuole passare in libera, ci vuole decisione; le prese ci sono tutte; ma la chiodatura richiede un briciolo di attenzione in più.
Rel. primi salitori qui: www.arrampicata-arco.com

Ripetizione di: Gianluca Forti, Matteo Castellini e Guido Bonvicini. Leggi tutto “Libertà come me la immagino”

La Lanterna

Gh’è mia tache,
ché
Ché, ghe n’è mia,
de tache

(c) Tita, Pasticcino

1. Nomi

I soliti dialoghi del ritorno.
Gianluca commenta la bellezza de “La Lanterna” e, trovando il nome insulso, mi chiede quale nome darei io alla via.

Io resto perplesso.
Su itinerari di altri il giochino mi risulta difficile. Leggi tutto “La Lanterna”

Il Credo


L5 – Gianluca ci crede…

Tre voi siete,
Tre noi siamo,
Abbi pietà di noi

L. Tolstoj,
I Tre Eremiti
(da un antico racconto russo)

1. Simbolo niceno

In una prima versione della relazione della via avevo letto che a Grill era stato chiesto dal Vescovo della sua città di origine, in Germania, di dichiarare di aderire al Credo cattolico, di fatto rinunciando al suo approccio spirituale che tiene assieme Cristianesimo, Yoga e pensiero steineriano.
Grill non l’aveva presa bene. Leggi tutto “Il Credo”

Tempo di bilanci

Ti voglio fare una domanda:
qual è la scommessa più grossa
che hai perso
a testa o croce?

Anton Chigurh
in

E. e J. Coen, Non è un Paese per Vecchi,
2008
Dall’omonimo romanzo di C. McCarthy

1. Nella fornace

Non scrivo da una vita e mezza.

Il ritorno dal Perù mi ha visto sprofondare in una quantità impressionante di lavoro.
Se – dalle fatture emesse – conto i progetti che ho seguito, ne elenco ben 16 (in 10 mesi): Leggi tutto “Tempo di bilanci”

Spiderman, Ruggero e l’Ape Maia

Vola, vola, vola vola, vola l’ape Maia
gialla e nera nera e gialla, tanto gaia
Finché il ragno tesse la sua tela
mentre il vento la sua trama svela

K. Svizzero
L’Ape Maia

 

Primo – Psychedelic Tales

Spiderman, Ruggero e l’Ape Maia…

No, non è l’inizio di una delle mie storie psichedeliche.
Erano le tre vie papabili per domenica, in vista dell’inizio dell’allenamento di fondo per Arrampicande.
A fix, come vuole Eva, non troppo lunghe e al caldo.
Unico inconveniente il probabile traffico al rientro.

Alla fine è stata diade “Ruggero e l’Ape Maia“.

Però una storia psichedelica potrebbe anche starci, eh?

Leggi tutto “Spiderman, Ruggero e l’Ape Maia”