Il Velo di Maya

I fatti non esistono,
esistono solo interpretazioni.

F. Nietszche, La Volontà di Potenza,
Bompiani, Milano, 1995, p. 481

A dire la verità ( ), un po’ estremo… Leggi tutto “Il Velo di Maya”

Il Profondo Rispetto dell’Indria (reloaded) + Via delle Cariti

Ennesimo esperimento, riuscito a metà, nel tentativo di realizzare videorecensioni delle salite.

Purtroppo vedere il mio faccione descrivere i tiri mentre faccio cose strane (sto solo recuperando il secondo, eh?) non è molto funzionale.

E riprendere buone immagini quando si arrampica in due è davvero difficile. Leggi tutto “Il Profondo Rispetto dell’Indria (reloaded) + Via delle Cariti”

Via Settantesimo

Ricevo da Gianluca Forti e pubblico.

VIA DEL SETTANTESIMO
Cabas, Masera – VI+ e Ao o VII+ (ca 150 m)

La guida di Filippi  consiglia di portare solo rinvii. Meglio avere con sé una serie completa di friend. Noi abbiamo percorso la via in meno di 2 ore; ma non consiglierei la via a alpinisti alle prime esperienze. La roccia da valutare, le protezioni vecchie e usurate, i ristabilimenti su boschetti con foglie non permettono di essere sempre in comfort zone. Un tiro (L4) è eccezionale,con roccia porosa e tacchette perfette.

La via soffre di abbandono. Qualche volenteroso potrebbe munirsi di cordoni e cambiare i vecchi. Può essere una via da ripetere in inverno per non perdere l’allenamento all’aria tra la protezioni. Leggi tutto “Via Settantesimo”

Apollo e l’I-Ching

1. Natale con i tuoi, befana con chi vuoi

Le ferie sincopate come quelle di quest’anno (ponti, pontini, ponticelli, 4 gg di seguito di stop, 2 gg di lavoro, altri 4 gg di stop) non mi piacciono molto.

Tutti si fermano. E poi riprendono – tutti – di colpo.
E si corre fin troppo, purgando il riposo di cui si è goduto.
Preferisco ritmi più regolari… Leggi tutto “Apollo e l’I-Ching”

Simpatiche Canaglie


Simpatiche Canaglie – L5 – Tronchetti secolari

1. Cambiamento climatico – I tempi

Per esigenze di editing sono costretto ad anticipare le parti di post non dedicate all’arrampicata lasciando a fine testo commenti e indicazioni sulle vie ripetute.

Quindi, se non vi interessa, saltate al punto (2).

Leggi tutto “Simpatiche Canaglie”

Cambiamento climatico – Gli scenari

Platani
a
pecorelle

1. Il maratone di Eva

Domenica Eva correva la sua prima maratona a Ravenna, tornandosene a casa con un ottimo 3:11′:30” che le è valso l’ottavo posto assoluto, il quinto italiano e il primo di categoria.


Con Eva, prima della partenza

Chi lo desidera, può leggere il suo racconto qui: www.runningforum.it Leggi tutto “Cambiamento climatico – Gli scenari”

Sogno di un giorno di inizio autunno

Mi metterò dietro alle vostre poste
e v’indurrò per volte e giravolte,
per fossi, rovi, sassi, macchie e fratte.
Ora sarò un segugio, ora un cavallo,
ora un maiale, ora un orso che balla,
ora v’apparirò fatua fiammella,
or m’udrete latrare oppur nitrire
ad ogni svolta, e ruggire e grugnire
come un cane, un cavallo, un porcospino,
un orso, una fiammata, a voi vicino

Puck
in
W. Shakespeare,
Sogno di una notte di mezza estate,
Atto Terzo, Scena I

1. Mani di fata

… la misteriosa.

Già con Riccardo Colosio avevo girato a lungo alla base di Alkekengi alla ricerca di questa evanescente via. Ci eravamo arenati sotto un muro tagliato da una vena obliqua di quarzo che non si concesse nemmeno in artif.

Così è oggi con Gianluca. Leggi tutto “Sogno di un giorno di inizio autunno”

Libertà come me la immagino

LIBERTÀ COME ME LA IMMAGINO
Schnitzer, Breitenberg, Holzer, Huber – VII+/VIII- e A0 o XI- (205 m)

Via carina, abbastanza continua nelle difficoltà. Il quarto tiro purtroppo spezza la salita; se si vuole passare in libera, ci vuole decisione; le prese ci sono tutte; ma la chiodatura richiede un briciolo di attenzione in più.
Rel. primi salitori qui: www.arrampicata-arco.com

Ripetizione di: Gianluca Forti, Matteo Castellini e Guido Bonvicini. Leggi tutto “Libertà come me la immagino”

La Lanterna

Gh’è mia tache,
ché
Ché, ghe n’è mia,
de tache

(c) Tita, Pasticcino

1. Nomi

I soliti dialoghi del ritorno.
Gianluca commenta la bellezza de “La Lanterna” e, trovando il nome insulso, mi chiede quale nome darei io alla via.

Io resto perplesso.
Su itinerari di altri il giochino mi risulta difficile. Leggi tutto “La Lanterna”

Allucinazioni Verticali


L3 – Librandomi in artif.


La vita si vive nell’incertezza,

per quanto ci si sforzi del contrario.
Ogni decisione è condannata a essere arbitraria;
nessuna sarà esente da rischi
e assicurata contro insuccesso e rimpianti tardivi.
Per ogni argomento a favore di una scelta
si trova un argomento contrario non meno pesante.

Z. Bauman
L’arte della vita
Roma-Bari, Laterza, 2010

***

Il vento soffia a mezzogiorno,
poi gira a tramontana;
gira e rigira
e sopra i suoi giri il vento ritorna

Qoelet, 1,6

1. Allucinazioni Verticali

Perché arrampico?

“Perché? Non so perché…”, mi verrebbe da dire, chiosando Raz Degan.
Forse perché, come scrive Harrer in una frase riportata sopra l’ingresso in palestra al Rock, quando arrampico tutto torna semplice. Leggi tutto “Allucinazioni Verticali”