Simpatiche Canaglie


Simpatiche Canaglie – L5 – Tronchetti secolari

1. Cambiamento climatico – I tempi

Per esigenze di editing sono costretto ad anticipare le parti di post non dedicate all’arrampicata lasciando a fine testo commenti e indicazioni sulle vie ripetute.

Quindi, se non vi interessa, saltate al punto (2).

Leggi tutto “Simpatiche Canaglie”

Cambiamento climatico – Gli scenari

Platani
a
pecorelle

1. Il maratone di Eva

Domenica Eva correva la sua prima maratona a Ravenna, tornandosene a casa con un ottimo 3:11′:30” che le è valso l’ottavo posto assoluto, il quinto italiano e il primo di categoria.


Con Eva, prima della partenza

Chi lo desidera, può leggere il suo racconto qui: www.runningforum.it Leggi tutto “Cambiamento climatico – Gli scenari”

Cambiamento climatico – Part 2

Ancora 40 giorni
e Ninive sarà distrutta

Giona, 3,4

1. Uragani padani (cit)

Giorni di burrascoso cambio di stagione e di ricerca di lavoro.
Poco il tempo e poca anche la voglia di scrivere.
Rimedio con giusto un paio di note sui recenti eventi meteo, che – credo – mostrino come il cosiddetto cambiamento climatico stia avvenendo con inattesa rapidità. Leggi tutto “Cambiamento climatico – Part 2”

Sogno di un giorno di inizio autunno

Mi metterò dietro alle vostre poste
e v’indurrò per volte e giravolte,
per fossi, rovi, sassi, macchie e fratte.
Ora sarò un segugio, ora un cavallo,
ora un maiale, ora un orso che balla,
ora v’apparirò fatua fiammella,
or m’udrete latrare oppur nitrire
ad ogni svolta, e ruggire e grugnire
come un cane, un cavallo, un porcospino,
un orso, una fiammata, a voi vicino

Puck
in
W. Shakespeare,
Sogno di una notte di mezza estate,
Atto Terzo, Scena I

1. Mani di fata

… la misteriosa.

Già con Riccardo Colosio avevo girato a lungo alla base di Alkekengi alla ricerca di questa evanescente via. Ci eravamo arenati sotto un muro tagliato da una vena obliqua di quarzo che non si concesse nemmeno in artif.

Così è oggi con Gianluca. Leggi tutto “Sogno di un giorno di inizio autunno”

Libertà come me la immagino

LIBERTÀ COME ME LA IMMAGINO
Schnitzer, Breitenberg, Holzer, Huber – VII+/VIII- e A0 o XI- (205 m)

Via carina, abbastanza continua nelle difficoltà. Il quarto tiro purtroppo spezza la salita; se si vuole passare in libera, ci vuole decisione; le prese ci sono tutte; ma la chiodatura richiede un briciolo di attenzione in più.
Rel. primi salitori qui: www.arrampicata-arco.com

Ripetizione di: Gianluca Forti, Matteo Castellini e Guido Bonvicini. Leggi tutto “Libertà come me la immagino”

La Lanterna

Gh’è mia tache,
ché
Ché, ghe n’è mia,
de tache

(c) Tita, Pasticcino

1. Nomi

I soliti dialoghi del ritorno.
Gianluca commenta la bellezza de “La Lanterna” e, trovando il nome insulso, mi chiede quale nome darei io alla via.

Io resto perplesso.
Su itinerari di altri il giochino mi risulta difficile. Leggi tutto “La Lanterna”

Allucinazioni Verticali


L3 – Librandomi in artif.


La vita si vive nell’incertezza,

per quanto ci si sforzi del contrario.
Ogni decisione è condannata a essere arbitraria;
nessuna sarà esente da rischi
e assicurata contro insuccesso e rimpianti tardivi.
Per ogni argomento a favore di una scelta
si trova un argomento contrario non meno pesante.

Z. Bauman
L’arte della vita
Roma-Bari, Laterza, 2010

***

Il vento soffia a mezzogiorno,
poi gira a tramontana;
gira e rigira
e sopra i suoi giri il vento ritorna

Qoelet, 1,6

1. Allucinazioni Verticali

Perché arrampico?

“Perché? Non so perché…”, mi verrebbe da dire, chiosando Raz Degan.
Forse perché, come scrive Harrer in una frase riportata sopra l’ingresso in palestra al Rock, quando arrampico tutto torna semplice. Leggi tutto “Allucinazioni Verticali”

Spigolo per Voi

Spigolo per loro

1. La Relazione

Non ho salito la via.
Ma Gianluca sì, con Guido Bonvicini, Matteo e Paolo Castellini.
Siccome in rete non ci sono relazioni, se non l’originale di Patrick Ghezzi e soci, ospito la descrizione della via di Gianluca, in modo da favorire altre ripetizioni.

Mi fa specie vedere la val Daone così abbandonata a se stessa. Leggi tutto “Spigolo per Voi”

Mamma li turchi

1. Testa o palle?

Siamo in auto, al ritorno.
Gianluca mi chiede: “Testa o palle?”
“Eh?”
“Coraggio o sale in zucca?”
“In via, intendi?”, gli chiedo.
“Sì”
Mi viene spontaneo rispondere: “Testa”. Leggi tutto “Mamma li turchi”

Nella tana dell’orso

La vita è piacevole.
La morte è pace.
E la transizione a creare problemi

I. Asimov
Destinazione Cervello
Milano, Mondadori, 1988, p. 5

1. Su caos ed entropia nei boschi e in prossimità di tane di plantigradi fake

Per motivi vari – famiglie, meteo – ci è sempre più difficile salire in quota, nonostante a valle le temperature siano tutt’altro che settembrine.
Così cerchiamo qualcosa di arrampicabile in basso.

Gianluca propone la Chiusa di Ceraino, sx idrografica.
Leggi tutto “Nella tana dell’orso”